contatore accessi web

04
Giu

0

4 consigli per far durare di più la batteria del tuo drone

La batteria del tuo drone può avere diverse durate a seconda del modello del drone e del costo… ma anche dell’uso che ne si fa.

Se anche tu hai l’incubo di essere lasciato a terra dalla batteria del tuo multicottero, eccoti spiegato in 4 semplici consigli come fare per far durare di più la batteria di un drone e anche come allungarle di più la vita.

1 – Telecamera solo se necessaria

DSC_0018

Credi che sia ovvio avere la telecamera sempre e comunque a bordo deltuo multicottero? Sbagli.
Anche se devi fare un video aereo e stai facendo un semplice giro di prova, se ti stai esercitando o vuoi solo vedere la resistenza del tuo mezzo a fronte di piccole correnti di vento o condizioni particolari, togli la videocamera. La videocamera infatti non solo aggiunge peso al nostro drone, facendogli così consumare più energia e accorciando la durata della batteria, ma in alcuni casi essa si alimenta anche dalla batteria del mezzo.
Ovviamente, più questa è leggera meno influirà sulla durata della batteria.

2 – Eliche

Drone Quadricottero Black Hunter 4

Anche dalla giusta dimensione delle eliche dipende la durata della batteria. Quest’ultima non dipende solo dal tipo di multicottero e dal peso del frame ma anche dalla presenza o meno di una videocamera a bordo.
In caso di videocamera le eliche devono infatti essere leggermente più larghe proprio per consentire al mezzo di sfruttare al meglio aerodinamicità, peso ed energia.
In assenza di videocamera invece è bene installare eliche più sottili perché in grado di far risparmiare anche ulteriore energia e potenza.

3 – Condizioni atmosferiche

Volare senza vento, senza pioggia e al mattino presto, diciamo dall’alba sino alle 11.30 (quando l’aria è più rarefatta) permette al mezzo di volare con meno sforzo, con benefici anche sulla durata della batteria oltre che sulla maneggevolezza del drone (Chi  è alle prime armi infatti dovrebbe esercitarsi il più possibile nelle prime ore del mattino per acquisire dimestichezza con le operazioni di pilotaggio)

4 – Metodi di ricarica

Anche il modo in cui ricarichiamo la batteria può avere conseguenze non solo sulla durata di ogni ciclo ma anche sulla vita della stessa.

Prima di tutto, accertati di ultimare la ricarica della batteria al massimo quattro ore prima di ogni volo. Ricaricare il giorno prima o peggio, due o tre giorni prima del volo, riduce il tempo di durata della ricarica stessa perché l’energia tende a diminuire anche se non utilizzata.
Inoltre, l’ideale sarebbe non farla mai scaricare del tutto, ma metterla in carica quando essa è tra il 40 e l’80% di autonomia.
Inoltre è importante evitare di ricaricarla in ambienti che superino i 34-35 gradi Celsius di temperatura perché al di sopra di queste temperature nell’ambiente di ricarica la capacità di assorbimento di energia si riduce del 30%.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo 
3 errori da non fare nelle riprese aeree

 

Con questi piccoli consigli potrete fare qualcosa per sfruttare e implementare al meglio la vita della batteria del vostro drone e averne cura, ma non aspettatevi comunque dei miracoli. Come per ogni dispositivo elettronico i cicli di vita della batteria sono limitati e si riducono proporzionalmente all’intensità dell’utilizzo. Una doppia batteria è sempre necessaria!

 

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi