contatore accessi web

14
Ott

0

5 professioni che vanno verso un nuovo PUNTO DI VISTA

Ecco quali lavori nei prossimi anni avranno bisogno dei quadricotteri, e perchè.

Ne abbiamo in parte già parlato, ma adesso proveremo a fare un sunto di tutte le professioni che si stanno pian piano allontanando (in alcuni casi a dire il vero tutt’altro che piano) dai tradizionali metodi e strumenti di lavoro e necessitano di tecnologie di nuovissima generazione, tra cui i droni per uso civile.

1 – Fotografo.

Che sia paesaggista, di moda, di matrimoni, sono sempre di più i fotografi che effettuano servizi con i droni per essere concorrenziali e dare una nuova prospettiva ai propri scatti.Già da un po’ i più temerari pionieri hanno iniziato ad elevare la narrazione attraverso vari strumenti della fotografia aerea, soprattutto nel campo del design e degli eventi.

STRETTA DI MANO ,FOTO DA INSERIRE NELL'AREA RIVENDITORI2 – Giornalisti e reporter

Venti anni fa erano internet e l’avvento dei quotidiani on line a lasciar presagire all’illustre Nieman Foundation di Harvard che il giornalismo sarebbe cambiato in pochissimo tempo. Nel 2014 la fondazione, che ogni anno stila una lista di previsioni sugli sviluppi nel campo del reportage e dell’informazione, ha messo in cima all’abecedario del cambiamento, assieme ai google glass, anche i droni che, elevando il punto di vista delle riprese, cambiano la prospettiva del racconto.

3 – Ingegneri e
4 – architetti.

L’ingegneria civile ha iniziato ad utilizzare i droni in ogni campo, dai rilievi, alle mappature ai soccorsi per le emergenze urbanistiche. Questa ripresa fatta con un drone sull’emergenza maltempo ligure degli ultimi giorni unisce lo specifico della cronaca su citata a quello del primo soccorso; infatti i droni sono già stati utilizzati anche dopo il terremoto in Emilia per recuperare e identificare feriti e dispersi.

 

 

trebbia - Jim Richardson5 – Agronomi

Un fenomeno molto interessante dell’ultimo periodo, tanto da meritare anche speciali di approfondimento in TV, è il ritorno alla terra dei giovani. Sempre di più sono coloro che decidono di fare dell’agricoltura il proprio mestiere. Ma anche l’agricoltura è cambiata, ha i suoi nuovi strumenti per ottimizzare i raccolti e diminuire l’utilizzo di pesticidi per preservare la terra, perché fortunatamente con i giovani arriva anche una nuova ventata di consapevolezza ecologica. Quest’ultima vola anche sulle eliche dei droni e dei rilievi a infrarossi, che consentono di identificare le necessità di ogni frazione di raccolto e razionare acqua e disserbanti.

Per tutti coloro i quali già svolgono queste professioni o per chi vuole conoscere il mondo, per giunta legislativamente complesso, degli aerei a pilotaggio remoto, ci sono corsi organizzati in diverse parti d’Italia, anche a seguito dell’ondata americana di corsi effettuati nelle scuole.

Aerialclick vi propone il suo ciclo di corsi professionalizzanti sull’utilizzo dei quadricotteri, che partono da un
Corso introduzione al mondo dei droni  della durata di 1 giorno full (teoria e pratica), un
Corso pilotaggio per prendere il patentino della durata di 2 giorni (teoria e 1 giorno pratica a cura del costruttore).
Si prevedono inoltre due corsi specifici della durata di due giorni per il giornalismo e l’attività di video reporter.

I corsi partiranno da novembre 2014.
Puoi scriverci per saperne di più.

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi