contatore accessi web

27
Giu

1

Aerial photographer: una nuova professione in crescita!

Vantaggi e specificità della fotografia aerea e consigli di chi ‘ce l’ha fatta’

Non basta più dire: ‘faccio la fotografa’ (o il fotografo).
Oggi, i costi meno proibitivi delle reflex e di alcune apparecchiature fotografiche hanno fatto diventare l’hobby della fotografia un fenomeno di massa, consentendo a molte più persone di appassionarsi e, nel tempo e con molto studio e sacrifici anche economici, di far della fotografia un mestiere.

Ma questa massificazione dell’arte e del lavoro fotografico portano senza dubbio una maggiore concorrenza per cui è necessario specializzarsi e perfezionarsi in un determinato settore per emergere.

Così, accanto alle già ben note specializzazioni di fotografi di moda, fotografi pubblicitari, fotografi di cerimonie e fotografi documentaristici, si sta affermando anche lo specifico di fotografo aereo, più noto con il nome inglese aeral photographer.
Vediamo quindi insieme alcune caratteristiche di questo specifico mestiere, con esempi e consigli di chi è diventato famoso grazie a questa tipologia di fotografia.

Quali sono i vantaggi nello specializzarsi nella fotografia aerea?

Al di là dell’interesse e della passione di ogni singolo individuo, lavorare e specializzarsi nella fotograia (e nella ripresa) aerea ha in sé dei vantaggi notevoli da considerare:

1 – La possibilità di avere clienti di settori trasversali, dalle agenzie pubblicitarie alle imprese edili, dal settore del turismo alla vendita di reportage fotografici;

2 – La possibilità di creare un portfolio diverso e diversificato e di vendere i propri scatti direttamente dal proprio sito (facci caso, sui siti che vendono foto on line comunemente utilizzati da aziende e privati le foto aeree sono poche e quasi tutte uguali, per lo più paesaggistiche)

3 – Maggiori possibilità di guadagno, anche perché i clienti che richiedono questo specifico tipo di scatto ne hanno bisogno per progetti complessi ed hanno maggiore disponibilità di fondi da investire (basti pensare all’industria filmica, che seguirà per altro la scia del prossimo film diretto da Ron Howard e tratto dal libro di Dan Brown, Inferno, le cui scene principali di azione saranno girate con un drone).

NYC dall alto

Ti potrebbe interessare anche l’articolo 
#3 cose da fare per diventare esperti di fotografia aerea

Che cosa serve ad un professionista per sfondare nel campo della fotografia aerea?

Certo, bisogna studiare e avere (e saper usare più che bene) la giusta attrezzatura. Un fotografo o una fotografa specializzati nelle riprese aeree devono avere:

1 – dimestichezza nella richiesta di permessi speciali per le riprese aeree (sarà lui/lei ad occuparsi di tutto, non il cliente)

2 – tutte le attrezzature specifiche necessarie per la fotografia aerea, dai pali telescopici ai palloni aerostatici ai droni (ovviamente bisogna essere riconosciuti dall’ENAC in Italia e da tutti gli enti dell’Aviazioni Civile in ogni singolo stato)

3 – buona capacità di promuoversi sul web, quindi conoscere al meglio non solo le piattaforme per un sito e portfolio on line ma anche i social network (soprattutto i visual) e le tecniche SEO.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo 
Fotografe e fotografi: 7 modi per gestire i social media

fotografa professionista

Alcuni spunti da chi ‘ce l’ha fatta’.

Il londinese Jawson Hawker, nel 1991 ha iniziato a spostare la sua attenzione di fotografo sul campo della fotografia aerea. Da lì, non si è più fermato e non è più tornato indietro.
Per chi fosse interessato a questo specifico fotografico, consigliamo di prendere ad esempio il suo sito personale: pochi testi, molte immagini, store facilmente reperibile e navigazione intuitiva e veloce.

Jason Hawkes aerial photographer over London. from JasonHawkes on Vimeo.

Meno bravo con il sito web, ma decisamente sui generis come scelta tecnica, bisogna nominare George Steinmetz, il quale ha fatto buona parte delle sue foto da un parapendio.
Questo dà ai suoi scatti un’ulteriore specificità dinamica in un settore nel quale già è tra i pionieri.

Ha vinto diverse competizioni internazionali prima di aprire una galleria on line ricca e richiestissima, l’americana Debbie Kinney Cruikshank. Pilota e fotografa, il suo progetto parte da lei ma non resta solo individuale perchè attraverso un network associativo di fotografi molti dei quali suoi allievi, ha creato un database ricchissimo di immagini aeree suggestive di tutto lo stato dell’Oregon.

Fatti ispirare anche tu, diventa unico nel tuo campo!

trebbia - Jim Richardson

Ti potrebbe interessare anche l’articolo
Riprese aeree perfette: la regola delle 3S

 

 

Comment (1)

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi