contatore accessi web

24
Dic

0

Babbo Natale ai tempi del regolamento ENAC.

Avvisate i vostri bambini e congiunti di tutte le età, affinché non restino troppo delusi nel non trovare i soliti bei pacchetti sotto l’albero come ogni anno, la mattina del 25 dicembre.

Infatti è previsto un notevole ritardo di Babbo Natale, in questo Natale 2015. Un ritardo che potrebbe essere di poche ore, come gli ottimisti sperano, o di qualche giorno, come gli esperti temono.

Ma non prendetevela troppo col buon vecchio Santa, lui fa, come ogni anno, del suo meglio.
Il punto è che anche Babbo Natale quest’anno deve far fronte alla severità e alle novità del regolamento Enac, che meticolosamente studia ogni anno prima della sua traversata di metà dicembre (tanto che pare la produttività del suo lavoro di produzione o recupero di regali sia calata del 27.3%, a quanto dicono gli esperti e gli elfi).

babbo-natale (1)

Ma vediamo nello specifico quali sono le effettive ragioni de ritardo del Buon Vecchio Babbo Natale.

1 – Problemi nei permessi

La sua partenza è stata posticipata di un giorno e mezzo a causa del ritardo del permesso da parte di Enac.
Era certo che il permesso sarebbe arrivato regolarmente come lo scorso anno, ma così non è stato. E si sa che lui  è un tizio meticoloso e senza permessi non vola.

babbo_natale_morto

 

2 – Sorvolo dei centri abitati

Come da regolamento pare non abbia potuto volare sui centri abitati, dovendo quindi atterrare negli aeroporti limitrofi (in alcuni casi ‘limitrofi’ è un eufemismo), prendendo un furgone a noleggio.
Ovviamente è inutile dire che sui raccordi il traffico si trova persino nella notte di Natale.
Ora dovrebbe essere imbottigliato su qualche statale, in prossimità di qualche uscita dell’Ikea.

images

3 – Problemi con le luci

I problemi di sorvolo non li ha avuti solo per i centri abitati: sulla slitta erano posizionate delle luci di natale della Lapponia a luce fioca, per non disturbare gli animali notturni.
Il punto è che le luci sono rispettose dell’ecosistema ma non a norma per volare di notte secondo i parametri di ENAC quindi, o la slitta cammina su strada o niente slitta.

Babbo-Natale

 

4 – Dispositivi di bordo

L’errore ulteriore di Santa è stato quello di non avere a bordo una radio aeronautica e trasponder (e qui ci vuole una tirata di orecchie) potendo così volare solo a bassa quota con conseguente incremento dei consumi e affaticamento per le povere renne (che hanno anche rischiato di essere vittime delle stagioni di caccia  in alcune zone artiche).

 

Diciamo che siamo fortunati se Babbo Natale arriva insieme alla Befana, se non decide di andare in pensione per esaurimento e di aprire una piantagione di cannabis in Jamaica.

Incrociamo le dita per lui!

Dallo staff di Aerialclick,
tantissimi AUGURI di buone feste e buon 2016!

 

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi