contatore accessi web

13
Ott

0

Camera Drone: un confronto tra i migliori droni compatti

DJI Mavic Pro, Inspire Pro, Phantom4: un confronto fra i migliori droni compatti e professionali

Come abbiamo visto, siamo ormai nell’epoca del personal drone!
Il mercato ha infatti beneficiato negli ultimi pochi anni della presenza e implementazione dei primi droni altamente professionali seppur compatti maneggevoli, incredibilmente intuitivi.

Oggi facciamo un confronto tra i migliori presenti sul mercato:

DJI Mavic Pro, Inspire 1 Pro, Phantom4. 

Intanto qui puoi leggere un articolo di presentazione video con tutte le caratteristiche di DJI Mavic pro, da poco inserito nel nostro store. 

DJI MAVIC PRO caratteristiche e costi

 

Tutti effettuano dirette streaming, tutti video in 4 K, tutti connessi a smartphone, tutti muniti di gimbal a 3 assi e sono infine tutti incredibilmente maneggevoli e piccoli. Inoltre tutti si contendono anche i minuti di durata della batteria, tra i 24 e i 26 minuti a seconda delle variabili ambientali.

Ma davvero non ci sono differenze? E che cosa giustifica la differenza di prezzo che posiziona ad esempio Drone Phantom4 sui 1400 euro, Mavic Pro intorno ai 1200 e poco meno di 3000 euro per Inspire?
Chi deve fare un investimento, magari proprio per lavoro, è bene che osservi bene tutte le caratteristiche e le differenze.

Comandi e controllo

medium_1200x800_pro_1_

Inspire One offre, a differenza degli altri due, i doppi comandi per drone e videocamera.

Sul piano amatoriale potrebbe sembrare una differenza minima ma quando si tratta di servizi professionali, un lavoro di regia/video operatore dedito solo alle immagini potrebbe essere importantissimo.

Camere intercambiabili

Inspire offre anche la possibilità di utilizzare videocamere intercambiabili in base alla missione di volo, installabili con massima intuitività e maneggevolezza su quello che è anche un prodotto di design di alto livello.

Questi due aspetti, di non poco conto sul piano professionale, giustificano un costo nettamente più alto.

Dimensioni

 

Inspire, di contro, è più ingombrante degli altri due (550×550 contro 350×350 di Mavic e Phantom). Pesa quasi 3 kg, contro 1,3 kg di Phantom4 e gli addirittura 730 grammi del super compatto DJI Mavic, che vince il titolo assoluto della compattezza e trasportabilità (studiato per non occupare più posto di una bottiglietta di acqua da mezzo litro, da chiuso).

Anche questo aspetto non è trascurabile se il drone che fa al caso tuo è un “drone da viaggio”, o meglio, se ne hai bisogno per documentari in giro per il mondo, massima velocità di apertura e chiusura e lancio in volo e operatività del drone.

Videocamera

Mavic Pro e Phantom 4 hanno la videocamera con lo stesso sensore da 12Mpx, che garantisce la stessa alta qualità video, ma differisce nell’ottica.

Infatti Phantom 4 ha una lente FOV 94° 20 mm (35 mm format equivalent) f/2.8, focus at ∞ mentre il Mavic Pro ha una lente FOV 78.8° 28 mm (35 mm format equivalent) f/2.2 Distortion < 1.5% Focus from 0.5 m to ∞. Per questo motivo la camera del Mavic Pro ingrandisce leggermente rispetto a quella del Phantom 4.

Questo implica che con Mavic Pro è necessario fare una calibrazione iniziale, cosa che non tutti i meno esperti sanno ed è il motivo per cui alcune review di amatori hanno inizialmente posizionato Mavic Pro su una resa video inferiore rispetto a Phantom 4. 

Il discorso è diverso per Inspire Pro che, come detto prima, ha camere intercambiabili.

Leggi tutte le altre caratteristiche e trova il Drone compatto più adatto a te, nel nostro store. 

Quale sceglieresti?

 

 

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi