contatore accessi web

26
Nov

0

Clienti, costi tecnici e legge: come far fronte ai problemi del dronista

La professione di Operatore SAPR è tanto affascinante quanto complessa. Infatti essa mette in campo una serie di problematicità cui bisogna saper stare dietro e spesso da soli è difficile, anche per via del fatto che questa professione è molto recente e si evolve molto in fretta.

Ci sono, tra tutti i problemi che spesso si fronteggiano per dare il via e proseguire la propria attività in questo bellissimo settore, tre macro-aree di problematicità alle quali è più complesso far fronte, e si tratta nello specifico di

– come trovare clienti per i quali servizi effettuare,

– come sopperire alle spese tecniche, di macchinari e manutenzione e supporti,

– come stare al passo con le variazioni delle normative nazionali e anche internazionali in caso di lavoro all’estero.

Analizziamo punto per punto e cerchiamo di dare qualche dritta.

 

Trovare clienti

accordo drone

Questo è un problema cui bisogna pensare ben prima di aprire la partita iva e mettersi sul mercato. E’ importante pensarci già al momento dell’iscrizione al corso da Operatore riconosciuto. Proprio in sede di corso infatti è possibile conoscere altri aspiranti dronisti e droniste con i quali interfacciarsi e condividere esperienze.
Alcune saranno ingegneri che vogliono aumentare il proprio potenziale di lavoro con questa qualifica e competenza altamente competitiva, altri saranno agronomi che vogliono capire meglio come monitorare le proprie piantagioni, altri potrebbero essere studenti che hanno appena terminato il proprio corso di studi e pensano all’Operatore SAPR come possibile crescita professionale.
In tutti i settori di specializzazione possibili è bene che ti cerchi il tuo, di modo da inserirti in un mercato anche scambiando impressioni e informazioni con chi lo conosce più o meno bene e con i quali poter cooperare.

Oltre ai database on line, che sono comunque secondari ad un propedeutico corso per operatori SAPR, ci sono molte altre strade che, soprattutto all’inizio, passano tutte dalla collaborazione.

Leggi anche 
Sei un dronista? 10 modi per trovare clienti

Spese tecniche

skyhero_drone_parachute-uav7[1]

Ai costi di un drone adatto al tipo di lavoro che vogliamo fare, bisogna aggiungere anche le spese da sostenere per la manutenzione e per l’acquisto di dispositivi utilissimi come un paracadute adatto alla tua macchina e obbligatori per legge come un terminatore di volo.
Se l’ente o l’azienda riconosciuta ENAC presso la quale farai il corso per il patentino è anche ditta produttrice di droni, si occupa del loro riconoscimento e produce dispositivi collaterali poi avere grossi vantaggi dal punto di vista economico (sconti, buoni, ecc che possono farti risparmiare più di duemila euro nei primi due anni di lavoro) e anche pratico, perché potrai avere delle persone che ti seguono dall’inizio alla fine del tuo percorso.

 

Crea oggi il lavoro del tuo futuro!

Grazie alla collaborazione tra Aerialclick ed Helispin, i corsi per SAPR arrivano anche in Puglia (autorizzazione 110929-A del 22-10-2014)!
Lavorare nel rispetto delle regole è oggi possibile, soprattutto se sei un professionista che utilizza il dronequotidianamente!

Seguire la legge

Chi ha cercato di seguire le normative ENAC sull’uso dei droni per scopi ricreativi o professionali si sarà accorto che la normativa è cambiata molto negli ultimi due anni e si può dire che essa sia ancora in fieri, in continua rivisitazione.

Per conoscere i dettagli dell’attuale normativa
puoi consultare questo articolo 

Durante un buon corso per ottenere il riconoscimento come Operatore SAPR vengono spesso date informazioni specifiche sulle direttive vigenti in merito a sorvolo su zone critiche, miste, non critiche. Quando scegliete un corso fate caso se nel programma ci sono delle ore dedicate a questo aspetto e se sono tenute o meno da un giurista, oltre che da un tecnico.
Questi contatti potranno essere (anzi saranno) preziosi nelle fasi di dubbio che arriveranno puntuali durante le prime commesse. I corsi migliori sono quelli tenuti da qualcuno che ti possa e ti voglia seguire nel corso di tutta la tua attività, sia dal punto di vista tecnico-manutentivo che legale.
Si risparmiano fondi ma anche molto stress nel cercare di reperire le info in modalità random.

Sei un Operatore o Operatrice SAPR? Quali sono, secondo te, le principali problematicità del tuo lavoro?

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi