contatore accessi web

28
Ago

0

Come fare foto sensazionali nel tuo giardino

Aumenta la richiesta di matrimoni e cerimonie in giardini e poderi. Ecco come far sì che si scelga il tuo

Ci sono moltissimi motivi per cui si può avere la necessità di fotografare un giardino, che sia il proprio o quello di altri.
Se sei un fotografo professionista ad esempio potresti avere la necessità di fare (o la brillante idea di proporre) un servizio fotografico agli spazi di privati che affittano i propri giardini per delle cerimonie (matrimoni, feste di laurea, anniversari, feste di 18 anni ecc.), al fine poi di pubblicizzarle on line o anche attraverso il tuo portfolio.

Oppure, per gli amatori della fotografia non professionisti, fare delle foto all’aperto avendo a disposizione un giardino o una piccola campagna privata permette di fare scatti particolari, di esercitarsi con la luce e le angolazioni, sfruttando tutte le potenzialità della luce e degli spazi aperti assieme alla disinvoltura di fare un po’ quello che si vuole in uno spazio in cui non verrà mai nessuno a disturbarti.

Ma come fare e che strumenti usare per rendere le immagini uniche e fare degli scatti speciali?
Anche in questo caso la fotografia aerea offre un’ampia gamma di possibilità in più, che possiamo studiare adesso insieme.

Un palo telescopico: quali potenzialità offre?

Pole ExtendedCon un palo telescopico leggero e maneggevole, come il Magic Pole in fibra di vetro (quindi tanto leggero quanto resistente) sarà possibile effettuare scatti da un’altezza sino a 5 metri; sarà ad esempio possibile ricreare la prospettiva di un animale volatile in cima ad un albero e scattare immagini dalle fronde senza necessità di arrampicarsi e fare azioni pericolose. In questo caso, con l’aiuto di un dispositivo per la visualizzazione a distanza come CamRanger sarà anche possibile sistemare con calma lo zoom, il bilanciamento dei colori e altri dettagli relativi all’inquadratura.

Anche per fini professionali questo strumento può essere di grande aiuto e fare la differenza rispetto ai competitor; ad esempio, nel caso di fotografia all’aperto ad un matrimonio, questa invenzione tanto semplice e intuitiva quanto rivoluzionaria per le immagini a bassa quota può sancire la differenza tecnica ed espressiva tra le tue foto e quelle degli altri.

Un drone per sorvolare le campagne

Prova ad immaginare la bellezza di un campo pieno di covoni visto dall’alto. Prova anche a pensare a come sarebbe scattare una foto aerea di un campo di ulivi che ha come sfondo il mare. O ancora, come appare una vigna delle colline toscane nel periodo autunnale. Questo è fattibile con un elicottero o, più semplicemente, con un drone certificato. La normativa ENAC consente di far volare i quadricotteri sul proprio terreno, se non attraversato da folle di persone, anche se non certificato.
Bisogna invece usarne uno certificato per fare contratti con terzi, ad esempio per fare riprese promozionali di un giardino o di un podere che viene affittato per cerimonie ed eventi, come avviene in molte dimore storiche della campagna italiana.

Grazie alle riprese del tuo drone, il prossimo George Clooney e la prossima Shakira potrebbero scegliere di andare a nozze con i rispettivi fortunati consorti proprio in un posto fotografato da te o nel tuo podere.
Mica male, non trovi?

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi