contatore accessi web

12
Mag

0
campo di granno arato visto dall alto

Come migliorare la produzione agricola con i droni

L’agricoltura sta vivendo dei veloci cambiamenti, come si addice a quei macro settori dell’economia che non moriranno mai ma costantemente si evolvono.

Questi cambiamenti sono di vario tipo:
Cambiamo le competenze necessarie per gestire al meglio l’indotto del settore primario, ad esempio. Se un tempo erano soprattutto i figli di famiglie che lavoravano la terra a proseguire la tradizione, facendo tesoro delle tecniche tramandate di generazione in generazione, oggi il campo agrario attira moltissimi giovani provenienti dalle formazioni e dai background più disparati.
E in effetti è un bene, perché si tratta di un settore in cui le competenze trasversali necessarie, dall’economia alla biologia, dalla tecnologia alle moderne comunicazioni sono più che indispensabili.

Polignano

Sulla base di ciò, è cambiato il personale che ruota intorno a questo settore.
Mai come oggi, le piccole e medie aziende agricole (ma ovviamente anche e soprattutto quelle più grandi) hanno bisogno di esperti di marketing e comunicazione, ingegneri, biologi, tecnici e… dronisti, ma questo lo vedremo meglio tra poco.

Infatti sono cambiati e continuano ad evolversi i metodi di coltivazione.
Ma attenzione, su questo punto c’è da soffermarsi: oggi, dopo anni di utilizzo spropositato di concimi chimici e diserbanti, dopo sperpero di acqua che oggi non possiamo più permetterci, l’evoluzione delle coltivazioni consiste in un felice e consapevole passo indietro (o decrescita felice, come dicono in molti).
L’ascolto e la conoscenza approfondita del terreno e delle coltivazioni in ogni loro centimetro di estensione diventano basilari, proprio come un tempo.

Oggi però, per approfondire questa conoscenza del terreno e delle necessità di ogni singolo metro da coltivare, vengono utilizzati strumenti un tempo inesistenti, come sofisticati software informatici e i droni tecnici.

Hexa con termo v2 copia

Ogni anno ogni terreno e ogni piantagione hanno delle necessità che possono variare sulla base del clima e degli agenti atmosferici.
Sono migliaia le piccole infezioni che ogni anno colpiscono o rischiano di compire un raccolto, che per fortuna non sono sempre endemiche e gravi ma che se fermate e riconosciute in tempo possono salvare introiti e produzioni intere.
Il modo per rilevare in tempo questi problemi e agire in maniera mirata senza pesticidi e utilizzo di prodotti a pioggia è la mappature con rilevamento attraverso spettri fotogrammetrici.

leggi anche 

Droni per utilizzo agricolo:
come avvengono le ispezioni e che cosa cambia nell’agricoltura

I sistemi GPS e con programmi come Aps Menci, consentono di avere sul proprio pc, in tempo reale o con minimi scarti, una mappa in 3D dell’area di interesse, con variazioni cromatiche che indicano le parti di terreno che hanno bisogno di cure maggiori o diverse.

Tutto questo si può rilevare in pochi minuti e persino notte tempo grazie al volo di un drone tecnico termico con videocamera FLIR, come Hexandro, il migliore per i rilievi fotogrammetrici in campo agricolo (e non solo) 

Quali sono gli effetti di queste pratiche di monitoraggio?

Gli effetti benefici sulla produzione sono innumerevoli: da alimenti più sani sulle nostre tavole grazie all’utilizzo di materie prime meno bombardate da fertilizzanti chimici, al risparmio notevole per i produttori, che possono così reinvestire in comunicazione, sviluppo e risorse tecniche e umane.

Negli ultimi anni il termine stesso di Bio ha perso molto significato, dal momento che le regolamentazioni in materia non sono state molto restrittive e il “bio” è quasi diventato un prodotto di nicchia del quale nessuno d fatto sa nulla, se non che costa di più.

Grazie a questa rivoluzione che passa anche attraverso l’utilizzo di droni professionali, avremo una ripresa del settore agricolo con pratiche biodinamiche, che rispettano i tempi e i ritmi di ogni terreno senza abbassare i livelli di produzione ma migliorandoli, giovando sia a produttore che al consumatore.

 

 

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi