contatore accessi web

30
Ott

0

Droni: meglio il noleggio o l’acquisto?

Hai bisogno di un drone? Quando noleggiare e quando prendere il patentino di volo?

Una maggiore e gradualmente più approfondita conoscenza del mondo della dronotica sta portando curiosi e utenti a capire che un drone è una cosa seria, che richiede studio e impegno, che non tutti possono garantire se non pienamente coinvolti nel campo o se non ne hanno un immediato rientro economico.
Ma a molte persone, enti, aziende può capitare di averne bisogno per motivi tecnici o promozionali, anche più di una volta (vedi architetti, archeologi, giornalisti e reporter, strutture ricettive ecc.).

Conviene per tutti l’acquisto? Se no, perché? Quando conviene il noleggio?

Noleggio meglio dell’acquisto, ecco alcuni casi:

Fotovoltaico_DroneFotografi e video maker free lance (giornalisti e blogger).

Per i giovani addetti al mondo della comunicazione 2.0, come giornalisti free lance e blogger che seguono piccole o medie aziende, un video promozionale o un servizio aereo possono essere un ottimo strumento per promuovere i propri clienti o per vendere un buon lavoro di reportage.
Tuttavia l’acquisto di un drone (ovviamente certificato, altrimenti non si possono usare per fini commerciali o per fare servizi a terzi) presuppone anche una licenza. Un corso per ottenerla non è solo una questione di costi (in media più bassi di un obiettivo professionale per fotografi), ma anche di studio e di costante attenzione alla severa normativa Enac che ne regolamenta l’utilizzo in Italia.
In questi casi, sinché i guadagni non si stabilizzano e le occasioni per utilizzare un drone per lavoro non arrivano ad una media fissa di un servizio al mese, forse è meglio noleggiare il servizio stesso – magari chiedendo al cliente di finanziarlo – mentre voi vi occupate della promozione e viralizzazione.

Ecco invece per chi conviene la formazione e l’acquisto

Architetti, geometri e archeologi.

Uno studio di ingegneri o geometri appena avviato, non ha sempre tutti i mezzi e i contatti per… decollare. Eppure, nel ventaglio di investimenti che è il caso di fare, i droni sono alla lunga una fonte di grande risparmio, nonostante i costi di patentino e studio della normativa.
I lavori di mappatura infatti non sono affatto facili e spesso richiedono l’impiego di moltissimi giorni di lavoro, e di molte persone, mentre con un drone si può lavorare in fretta, anche di notte (con camera ad infrarossi), monitorando da remoto. Inoltre spesso le mappature avvengono in aree non abitate e edificabili, per cui non considerate a rischio dal regolamento Enac. Per architetti e geometri dunque, il consiglio è un investimento sulla formazione, patentino e acquisto.
Lo stesso discorso vale per gli archeologi. Dato l’abbattimento dei costi di monitoraggio di siti e le altre infinite applicazioni della dronotica in questo campo, è certo che nei prossimi anni saranno le stesse soprintentenze ed enti pubblici a richiedere o favorire chi sa o può pilotare quadricotteri o esacotteri.

Giovaniimages agronomi 

Si parla in questo periodo di un massivo ritorno alla terra, dopo oltre 40 anni di esplosione e crescita di terziario e quarto settore. Ovviamente i neo agronomi non useranno (solo) zappa e sacca con le sementi come i nostri nonni, ma dovranno affidarsi a nuove tecnologie in grado di preservare la produzione e non danneggiare la terra e l’ambiente. In questo i droni sono la vera rivoluzione, perché consentiranno velocemente una concimazione e irrigazione mirata e oculata. Nei prossimi anni c’è da aspettarsi che i finanziamenti pubblici per la nuova imprenditoria agraria comprenderanno anche e soprattutto l’acquisto e la formazione per il pilotaggio dei droni. È questione di pochissimi anni, quindi la raccomandazione per i neo agronomi è ‘tenetevi pronti e portatevi avanti con il lavoro!’ I droni saranno la rivoluzione soprattutto per voi.

Puoi contattarci per conoscere meglio le possibilità e i campi applicativi dei droni e per avere informazioni sia sul noleggio che sui corsi per il patentino e l’acquisto del mezzo certificato Enac.

 

No Comments

Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi