contatore accessi web

10
Apr

0

Foto aeree, la nuova frontiera della promozione

Dalla promozione territoriale al real estate, sempre più aziende scelgono foto aeree per promuovere il proprio prodotto. Ecco perchè.

Negli ultimi 10 anni la promozine e il marketing sono molto cambiati. Non serve un sociologo o un laureato in scienze della comunicazione per intuirne il motivo: con l’avvento dei social network il tempo libero (e non solo) si è legato sempre di più allo spazio virtuale, in cui è possibile ricercare le nostre principali fonti di interesse.  Solo le grandi multi nazionali continuano a percorrere la via della pubblicità televisiva e dei visual sui 6×3, sempre senza rinunciare, neanche loro, alle campagne pubblicitarie su Google e i social network.

Più Social, più visual, più viral.

I Social network e la rete sono il posto in cui passano messaggi sempre più veloci e questi non sono nulla se non accompagnati da supporti multimediali, come immagini e video. Basti pensare non solo alle implementazioni di facebook in merito a tutto ciò che riguarda le foto (dalle copertine ai frame più larghi per gli scatti legati a post e notizie) e alla nascita di social media più recenti quali Instagram, Pinterest, Dronestagram e G+, appositamente pensati per comunicare con video e immagini.  Non più foto eccelse da un punto di vista tecnico, ciò che serve è essere virali!
Per questo nuovo e crescente bisogno di normale eccezionalità, aumenta il numero di piccole e medie imprese che ricorrono alle riprese e fotografie aeree per ‘raccontare’ i propri prodotti e far crescere il proprio brand.

Dalla promozione territoriale alle imprese ricettive

Un tempo erano solo gli enti di promozione territoriale ad utilizzare video e riprese dall’alto per promuovere il patrimonio culturale e geografico di una determinata area. Poi, ai video panoramici di coste e città d’arte si sono unite le riprese di ville storiche private, utilizzate per l’organizzazione di eventi e cerimonie.
In quest’ultimo caso la necessità non è solo di tipo espressivo ma anche funzionale, dal momento che gli staff impegnati nell’organizzazione di eventi e cerimonie, al momento della ricerca del setting preferiscono avere un’idea quanto più chiara e completa possibile degli spazi a disposizione, prima di effettuare dei veri e propri sopralluoghi.

Foto di interni e vendita di immobili.

Una necessità tutto sommato simile è quella delle aziende del settore immobiliare; dagli annunci on line di case in vendita o in affitto, con la necessità di mostrare al meglio gli spazi proposti, alla vendita ad investitori esteri di immobili di lusso, moltissimi privati e aziende propongono i loro immobili con l’ausilio di immagini da 3-5 metri di altezza e addirittura, in caso di spazi molto grandi, di riprese con piccoli e leggeri droni che percorrono ad altezza e passo d’uomo le aree da vendere al magnate russo o allo zio d’America che decide di acquistare casa in Toscana.

E anche la moda… si lancia

Poi, ci sono i primi pionieri che hanno idee diverse e particolari, che in poco tempo diventano viral, quanto meno per la loro originalità. L’aerial fashion sta diventando una nuova frontiera del fashion visual marketing, come dimostra il video che ritrae una sfilata in caduta libera recentemente divulgata dal marchio Robrta Mancino.

Quale sarà il prossimo prodotto che stupirà con riprese e foto aeree?
See business from above:
See life from above.

 

 

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi