contatore accessi web

26
Apr

0

Oggetti per fare foto professionali con un cellulare

Ormai i nostri smartphone sono delle appendici della nostra vita e delle attività che più amiamo. Si dice, un po’ scherzando un po’ sul serio, che si può sapere quasi tutto sulla vita, gli interessi e la personalità di una persona guardando per pochi minuti le App sul suo smarphone.

Eppure per alcune attività effettuate con i nostri cellulari le App non bastano più. Ad esempio, nel complesso ambito della fotografia, le App che rendono più semplice la vita dei fotografi e delle fotografe (qui ne facciamo un breve e parziale elenco) si affiancano con dei piccoli strumenti ideati e perfezionati per rendere le videocamere dei nostri cellulari sempre più simili e vicine a delle reflex e alle macchine più sofisticate.

Vediamo insieme alcuni di questi accessori.

1 – Fotocamera travestita da obiettivo

 

Di certo ti sarà capitato di voler fare una foto da una posizione leggermente più alta rispetto ai tuoi occhi o alla tua altezza e avrai cercato di alzare il cellulare sperando di scattare nel punto giusto al momento giusto senza ripetere l’esperimento mille volte e magari perdere lo scatto. A questa e altre situazioni simili hanno probabilmente pensato i designer di Sony DSC-QX10, obiettivo per Fotocamera di smartphone che può essere utilizzata attaccandola al telefono come zoom ma anche connessa via bluetooth; ciò che inquadra da remoto si visualizza sul telefono del cellulare che una delle due mani può comodamente tenere davanti agli occhi mentre l’altra mano funge da palo per la ripresa.
Qx10 è l’entry level di qx 100, più professionale.

2 – Obiettivi come per le reflex

201401211246055865

Ci sono diverse App che consentono di scattare foto molto simili a quelle delle reflex professionali, ma adesso ci sono anche accessori in grado di ovviare al grande problema delle videocamere degli smartphone (persino i più recenti): L’assenza di zoom professionali.
Cercano di risolvere il problema dispositivi quali OLLOCLIP, che consiste nella bellezza di ben 4 obiettivi  da posizionare sullo smartphone. Fish-eye, grandangolo macro 10x e 15x possono essere attaccati alla fotocamera anteriore o posteriore dando effetti molto vicini a quelli della tua reflex.

3 – controllo remoto e palo telescopico

CamRangerDevice[1]

Ma non è solo il mondo delle relfex che è di aiuto agli smarphone: anche i telefonini ormai possono essere (anzi sono) l’elemento indispensabile per scatti ottimali con gli apparati fotografici più sofisticati.

TIGGERTRAP ad esempio è un dispositivo che trasforma uno smartphone in un potente controllo remoto per reflex e macchine di alto livello. Scaricando l’apposita App per iPhone e Android e associandola ad un connettore specifico, il display dello smartpphone diventa il centro di controllo da cui impostare HDR, timelapse, distance lapse, timewarp e star trails.

La stessa cosa, ma con modalità più sofisticate e altamente professionali è il nostro Cam Ranger, ideale se accoppiato al Palo Telescopico Magic Pole: questo trittico (cellulare, cam ranger e palo telescopico) ti consentiranno di fare foto aeree come se avessi un drone a bassa quota.

A proposito, leggi anche

Consigli e segreti sull’uso di pali telescopici per scatti d’autore

4- Steadycam per il tuo smartphone

51DzaZUpmBL._SL1000_1

 

Hai presente la steadycam utilizzata dai giornalisti di Report per le loro inchieste? Bene, sappi che potrai essere un ottimo reporter anche con il tuo telefono e dispositivi creati ad hoc per smorzare le oscillazioni e i naturali sbandamenti della vostra mano. Ad esempio, c’è Tiffen Steadicam Smoothee, una sorta di piccola steadycam che oltre a bloccare il telefono in posizione orizzontale ne consente la sua stabilizzazione attraverso una serie di contrappesi.

5 – Lo smartphone come una go-pro

optrix-iphone-adventure-suit-4

Molti telefoni hanno una camera con risoluzione simile o superiore alla go-pro, da molti non amata per via dell’effetto occhio di pesce che rende tutto molto più amatoriale. Ma la Go-pro ha una corazza impermeabile che la rende adatta alle situazioni più estreme, dalle corse in bike cross alle immersioni. Ebbene, esistono del case protettivi come quello sviluppato da Optrix (PTRIX XD5 CASE); fatti proprio come la protezione della go-pro e simili, una corazza a tenuta stagna consente l’immersione ma anche la possibilità di utilizzare il touch screen del telefono.

E tu, quale sceglieresti?

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi