contatore accessi web

03
Nov

0

Patentino SAPR nei corsi di formazione professionale: una carta vincente

In un periodo in cui, in maniera collaterale o addirittura sostitutiva alla formazione universitaria e scolastica è importante acquisire competenze tecnico pratiche per inserirsi prima (e meglio) nel mercato del lavoro, crescono i corsi di formazione professionale di enti privati, spesso anche convenzionati con enti pubblici con impostazione fortemente tecnica. Questi sono in alcuni casi delle vere e proprie mini-università private che consentono di approcciarsi a determinati settori lavorativi partendo dal lato tecnico, come avviene in Germania, in Norvegia e Svezia, paesi ad alti livelli occupazionali. Ecco quindi che, ad esempio, accanto alle università di lingua, crescono corsi e master di lingua specifica per il settore turistico o aziendale, corsi biennali di lingua cinese per trattativa, corsi di cinematografia, scuole private di giornalismo con valenza e peso internazionale ecc. Abbiamo già detto che molte professioni ormai hanno bisogno del’ausilio degli operatori e operatrici SAPR ma che non sempre val la ‘pena’ (leggi ‘non sempre è il caso di spendere tanto tempo e denaro’) per diventare dronisti. Tuttavia, proprio per quelle professioni in cui alla conoscenza teorica si affianca l’abilità tecnica senza della quale la nozione in sé è inutile, diventa sempre più importante l’inserimento nel programma di moduli relativi al pilotaggio di droni e alla licenza per diventare operatore SAPR. Infatti ci sono delle professioni in cui la capacità di saper pilotare (e di poterlo legalmente fare) un drone diventa fondamentale per crescere, avere nuovi clienti, aumentare il potenziale di vendita dei propri servizi e in molti casi addirittura risparmiare.  Vediamo insieme quali sono questi corsi professionali che acquisiscono alta qualità e una valenza formativa in più, inserendo nel piano didattico il patentino di piloti SAPR.

Corsi di cinematografia

cinema drone Non serve essere addetti al settore cinematografico per sapere che ormai le riprese con i droni sono fondamentali in tantissime tipologie filmiche, di azione ma non solo. Le possibilità espressive date dalla ripresa aerea sono da sempre note, e la possibilità di ammortizzare i costi dei vecchi elicotteri, crane, gru con dei semplici droni è per gli operatori cinematografici una manna dal cielo della tecnologia del ventunesimo secolo. Ecco quindi che accanto ai moduli formativi su storyboard, sceneggiatura, scenografia, tecnica del montaggio ecc., i corsi più professionalizzanti e più completi inseriscono anche i corsi per pilotare i droni e avere il riconoscimento ENAC per farlo. Questo aggiunge un elemento importantissimo nel CV di chi prende parte a questi corsi di formazione/corsi universitari.

Scuole di geometri

DCIM101GOPRO Il corso di studi accademico ufficiale dei geometri e delle geometre sta già mettendo gradualmente in calendario, in molte regioni d’Italia, la possibilità di partecipare a corsi (tenuti da enti privati) per conseguire il patentino ENAC, a costi scontatissimi. Infatti per i geometri del domani non avere un patentino da pilota SAPR potrebbe diventare un vero e proprio handicap, considerato il risparmio di tempo e denaro nell’eseguire operazioni complesse come sopralluoghi, mappature edilizie, perizie di agibilità, perizie ambientali ecc. Sempre più scuole superiori tecniche, geometri e ITC in primis, infatti inseriscono nel proprio POF (Piano dell’Offerta Formativa) delle convenzioni con enti autorizzati e certificati come Aerialclick .

Scuole di giornalismo

DRONI: GIA' 85 LE SCUOLE IN ITALIA PER I PILOTI DEL FUTURO Il giornalismo, si sa, non è solo capacità di scrittura. Un giornalista deve saper mostrare, narrare, documentare. Proprio il giornalismo documentaristico e d’inchiesta è quello più toccato dal campo della dronotica, laddove il numero sempre crescente di documentaristi free-lance e il numero proporzionalmente minore di giornalisti a contratto porta i professionisti del settore a imparare a fare tutto da sè. Insomma, oggi i corsi di giornalismo professionale davvero utili sono quelli che ti insegnano a trovare una notizia, a raccontarla e poi anche a riprendere, montare, sottotitolare, pilotare droni,  ecc. Il giornalista di domani è anche regista e più del regista non può fare a meno dei droni e ovviamente della licenza per farlo (e soprattutto delle competenze legali in merito all’utilizzo degli APR). Ovviamente anche tutti i corsi professionali di ripresa e montaggio audio video più generici, rivolti sia a fotografi e fotografe che ad hobbisti che un domani vorranno lavorare nell’audio-video a 360 gradi, è bene che inseriscano dei moduli relativi alla dronotica.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo
su come sostituire un drone, lavorando da giornalista

Non è difficile trovare enti e aziende con cui fare accordi per inserire moduli sul pilotaggio dei droni e relativo patentino, l’importante è accertarsi che l’ente in questione sia inserito nell’elenco delle realtà riconosciute da ENAC come ente certificante.

No Comments

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi